15.09.2015

L’attrezzatura fotografica per il cicloturismo

15.09.2015

L’attrezzatura fotografica per il cicloturismo

Che sapore ha pedalare leggeri come piume sui sentieri e le strade del mondo? E se la leggerezza fosse fatta di borse da bici cariche di equipaggiamento, attrezzatura fotografica e suppellettili per vivere diversi mesi in giro in bici?
Nell’organizzazione di un viaggio in bicicletta il peso della nostra passione fotografica può incidere davvero molto sul risultato finale quindi è importante capire cosa portare e cosa lasciare a casa.

fotografare-con-la-reflex-01

Cosa portare in bicicletta – La alternative

  • Reflex, la regina delle macchine fotografiche. Oltre ad avere un peso non irrisorio, per svolgere la propria funzione necessita l’integrazione di almeno un obiettivo. Trasportare la reflex durante un viaggio in bicicletta è sicuramente impegnativo ma le enormi potenzialità fotografiche ripagheranno i più coraggiosi di tutti gli sforzi. Le reflex, oltre ad essere dotate di funzionalità enormi, permettono la realizzazione di immagini (e video) in alta risoluzione che poi potranno essere stampate con grande soddisfazione e qualità.

fotografare-con-la-reflex

Gli obiettivi per una macchina reflex da utilizzare in un viaggio a pedali sono diversi e devono essere scelti in base al tipo di fotografia alla quale vi dedicherete:

  • Zoom con focale che si aggira tra i 17-50 mm. Questo obiettivo è davvero versatile. Adatto a molte situazioni che probabilmente incontrerete in un’esperienza di cicloturismo, vi permetterà di scattare ritratti (ad una distanza discreta dal soggetto – a 50mm), foto paesaggistiche (a 17 mm), praticare la street photography e divertirvi utilizzando lo zoom in base alle circostanze e alla prospettiva che sceglierete;
  • Grandangolo (sotto i 17 mm). E’ una focale adeguata soprattutto alle fotografie naturalistiche dove i grandi spazi sono i protagonisti. Piacevole da utilizzare su soggetti in primo piano inseriti in un contesto interessante per attribuire all’immagine profondità di campo.
  • Teleobiettivo (dai 100 mm in su). Si tratta di una focale impegnativa, adatta a riprendere particolari da una certa distanza e, in particolar modo, animali o uccelli. Esistono teleobiettivi che raggiungono i 600 mm ( e i 5-6 kg o più di peso), ma non sono adatti ad un’avventura in bicicletta.

attrezzatura-tecnologica

Oltre agli obiettivi sono utili alcuni accessori aggiuntivi:

  • Filtri per gli obiettivi. Pesano poco e sono variegati nel prezzo e nell’utilizzo. Un filtro indispensabile per realizzare fotografie naturalistiche è il polarizzatore. Una volta provato, non riuscirete più a farne a meno.
  • Treppiede. Un fotografo non viaggia mai senza treppiedi ed anche nel caso di un viaggio a due ruote non ci si può esimere. La buona notizia è che esistono treppiedi leggeri, realizzati appositamente per i viaggiatori… e i cicloviaggiatori.
  • Scatto remoto. Pesa poco ed è indispensabile per realizzare lunghe esposizioni.
  • Macchina fotografica compatta. Sul mercato si trovano compatte di ottimo livello e, come dice il nome, sono comode da portare in viaggio grazie alle loro dimensioni, volume e peso. La versatilità di queste macchine fotografiche è minore rispetto a quella di una reflex con relativo corredo e la qualità delle immagini e dei video non è sempre ottimale, ma possono essere un buon compromesso per muoversi in bicicletta.

compatta

  • Smartphone e ottiche per cellulare. In commercio esistono moltissimi modelli, alcuni dei quali in grado di realizzare immagini e video di ottima qualità. Sono leggeri e facili da trasportare e sono l’ideale se si vuole condividere con amici e parenti le proprie foto praticamente in diretta sui vari social networks o sul web. Questi dispositivi hanno però un paio di difetti non trascurabili. Il costo di alcuni smartphone compete con quello di una reflex, inoltre essendo dispositivi nati con uno scopo diverso da quello fotografico, sono per ora muniti di una batteria che spesso impiega solo una manciata di ore prima di esaurirsi. Da qualche anno esistono anche ottiche applicabili agli smartphone che permettono di variare la focale e, di conseguenza, le inquadrature.

condivisione-smartphone

  • Action cam e relativa asta. Sul mercato ne esistono di ottime. Oltre a realizzare ottimi video, le Action Cam sono in grado di scattare anche immagini qualitativamente accettabili. Pesano poco e possono essere facilmente utilizzate anche per le riprese in movimento grazie ad una messa a fuoco continua efficace. Il costo è piuttosto impegnativo da sostenere e per quanto riguarda le immagini non offrono la stessa qualità di fotografie realizzate con reflex. L’action cam può essere montata attraverso appositi attacchi su manubrio, casco o altre parti della bicicletta variando così le riprese. Utilizzata con l’apposita asta permette di realizzare autoscatti e riprese diverse dal solito. 

action-cam

Che tipo di cicloviaggiatore sei?

La scelta dell’attrezzatura fotografica per un viaggio in bici non è facile e scontata. Prima di prendere una decisione bisogna riflettere bene sulle priorità: preferiamo viaggiare leggeri e veloci o spostarci con peso in più? Prediligi la fotografia naturalistica o ti accontenti di scatti ricordo del viaggio? Qual è il budget di cui disponi? Sai usare una reflex e il suo corredo o la stai acquistando solo per moda?

Una volta che avrai risposto a queste domande sarai pronto ad organizzare il tuo bagaglio fotografico e a partire per nuove avventure in bicicletta!

Personalmente viaggiamo sempre con la reflex, un paio di obiettivi (zoom grandangolare e zoom teleobiettivo) ed un treppiede leggero, accompagnati da una action cam per le riprese video o le foto più “estreme”. Questo implica un rallentamento della nostra andatura, accentuato anche dal tempo (sebbene minimo) dedicato allo studio dell’inquadratura, della corretta esposizione e dell’attrezzatura. Per questo se volete coprire lunghe distanze in bici scartate questa ipotesi e “accontentarvi” di una compatta o dello smartphone con cui comunque potrete realizzare buoni scatti.

Leo e Vero

Leo e Vero sono due instancabili viaggiatori, che amano scoprire il mondo in bicicletta. Dopo dieci mesi passati a pedalare attraverso il Sudest Asiatico, hanno fatto ritorno in Italia, ma dedicano ancora ogni loro momento libero al ciclismo, ai viaggi e alla fotografia. Hanno viaggiato in lungo e in largo ma sono convinti che il viaggio migliore sia quello ancora da iniziare… “Perché viaggiare è ricordare il passato, vivere il presente e sognare il futuro.”

Blog: www.lifeintravel.it
FB: www.facebook.com/lifeintravelita
Twitter: @viaggioinbici @lifeintravelita
Instagram: @viaggioinbici @lifeintravelita
G+: plus.google.com/+LifeintravelIt
Youtube: https://www.youtube.com/user/Leobici

Top