07.07.2017

Ode al cioccolato

written by:
Marta Tovaglieri

07.07.2017

Ode al cioccolato

Oggi è la Giornata Mondiale del Cioccolato. Amato da (quasi) tutti, è uno dei alimenti che mette tutti d’accordo.

C’è chi ama il bianco, chi il fondente e chi quello al latte. Diciamo però che il cioccolato in generale genera sempre consensi. L’ingrediente più salutare del cioccolato è il cacao, per questo sarebbe preferibile consumare il cioccolato fondente, con un’alta percentuale di cacao. Un buon cioccolato fondente fa bene al sistema cardiovascolare, contiene magnesio ed ha una componente antidepressiva.

Dopo una buona dose di cioccolato siamo tutti più felici, è provato scientificamente!

Il cioccolato è anche uno degli ingredienti più versatili in cucina, viene usato nei dolci ma ultimamente viene usato anche nei piatti salati, quindi potrebbe essere l’elemento conduttore di una cena completa.

Oggi lo abbiamo immortalato in uno dei dolci più famosi, il tortino dal cuore morbido. Si tratta di un dolce soffice con all’interno una golosa sorpresa: una cuore di cioccolato che si scioglierà alla prima cucchiaiata.

Per fotografare questo dolce sono stati usati degli accorgimenti comuni a tutta la fotografia food. Una foto di cibo deve suscitare delle sensazioni, in questo caso deve venir voglia di affondare il cucchiaino in questo dolce cremoso.

Molto importante è il foodstyling, in questo caso ho utilizzato dei props dall’aria romantica, una bottiglietta piena di latte con una cannuccia colorata in un colore tenue e delle mandorle messe qua e là a richiamare uno degli ingredienti del tortino.

Per le foto di cibo serve inoltre un obbiettivo che abbia un’apertura massima molto ampia ed è sempre meglio utilizzare un treppiede.

La luce è l’elemento fondamentale nella fotografia food ed è sempre preferibile quella naturale. Fotografando il piatto all’interno, potrete meglio controllare di avere la temperatura giusta in modo che il piatto non si sciupi. Un piatto appena fatto è sicuramente più invitante di un piatto riscaldato o che abbia preso troppo calore e che quindi abbia perso della sua fragranza. Scattando in un ambiente interno si possono controllare al meglio questi fattori. Per evitare che si perda la luce naturale si può utilizzare la LUMIMUSE 8, una luce LED facile da trasportare. Ha un attacco a filtro e dispone di un set aggiuntivo di filtri.

È versatile e consente di avere un’efficace illuminazione in ambienti diversi. Inoltre, la Lumimuse 8 si può montare direttamente sul treppiede da tavolo PIXI, anch’esso facile da trasportare.

Questi due accessori vi permetteranno di portarvi la luce ovunque, anche quando non c’è!

Non ci resta che affondare il cucchiaino nella cremosità del cioccolato.

Marta Tovaglieri

Marta Tovaglieri, blogger dal 2008 del blog Una Streghetta in cucina dove si parla di cibo, viaggi, bambini e molto altro. Un lavoro nella moda che si rispecchia anche nella sua cucina, semplice e veloce ma sempre attenta alla presentazione.

Se non la trovate in cucina, potete trovarla sui social.

Top