05.10.2017

Ama il mondo come un uccello

05.10.2017

Ama il mondo come un uccello

Non so spiegare la felicità che mi scorre per tutto il corpo quando il mio drone viene acceso e sento quei bip, come se mi dicesse: “Sharyn, sei pronta a volare come un uccello?”

Per 17 minuti, niente al mondo mi importa, l’unica cosa che conta è pilotare la mia “arma di distruzione di MASSA”. Posso descrivere il volo con il drone solo come un imbroglio umano. Non siamo fatti per volare, ma possiamo. E lo adoro.

Se avete già letto alcuni dei miei blog precedenti saprete che vivo sulla Garden Route, il tratto di linea costiera sudafricana più magnifico che potrete mai vedere. Volare sopra le scogliere che sembrano rotolare nei nostri oceani, sulle colline ondeggianti delle foreste di Knysna, attraverso le montagne dell’Outeniqua e osservare quelle balene franche australi che si godono le nostre acque più fredde con i balenotteri. La vita è proprio bella dall’alto.


Balene franche australi e delfini dal naso a bottiglia: credo che foto come queste ci aiutino ad apprezzare la bellezza maestosa di questi animali marini.

Un drone aggiunge tanto di più al mio arsenale fotografico: posso acquisire vedute uniche, altezze, manovrabilità e angoli della fotocamera che si sarebbero potuti ottenere solo con un elicottero o un ultraleggero. Solo un paio di esempi: fotografia residenziale; posso offrire ai miei clienti una veduta aerea della loro proprietà e la distanza approssimativa della struttura in cui alloggiano da e verso la spiaggia o la città.

Nello scorso anno la fotografia matrimoniale con il drone è diventata un trend. Uso il mio drone per scattare foto statiche della cerimonia (se è all’aperto e posso farlo volare in sicurezza), foto della location e per offrire un’altra dimensione angolare degli scatti nuziali. Immaginate una sposa e uno sposo sul ciglio di una scogliera e di fotografarli da molto in alto (per dare un’idea del rapporto di scala) avvicinandovi poi per un primo piano “sul crinale”.


Fornire l’ordine di grandezza: riuscire a creare questi tipi di angolazioni e prospettive ha aggiunto un altro strumento al mio arsenale.

Mi sembra di leggere sempre dei post “negativi” sui droni e, per essere sinceri, penso che non sia corretto nei confronti di chi si attiene alle “regole e norme” sul pilotaggio di un drone. Far volare un drone nel rispetto e nella considerazione dei nostri dintorni e delle persone dovrebbe essere all’ordine del giorno, a prescindere dalla vostra persona.

I droni sono dappertutto e, ora che Amazon sta sviluppando un sistema di consegna con essi e che la NASA sta investendo enormi risorse e somme di denaro nella ricerca di sistemi aerei senza pilota, che vi piaccia o meno continueranno ad esistere.

Sul mercato sono presenti anche tantissimi droni “economici” e facilmente accessibili, come il Phantom di DJI, il Mavic, il quadricottero M22, la serie Blade 350QX, solo per citarne alcuni. Con così tanti droni là fuori, la percentuale di cadute e incidenti aumenta. Quindi, la sicurezza e la consapevolezza sono la chiave per pilotare con successo.


Dove si è tenuto il famoso Wedge Classic (è stata la più longeva competizione di bodyboarding in Sud Africa), penso che occorra tornarci!

A mio avviso queste sono le cose da fare e da non fare quando fate volare il drone. Non sono solo per la vostra sicurezza, ma anche per quella della gente che vi circonda.

Da non fare:

1. Non sorvolate le persone! Non lo sottolineerò mai abbastanza. Tutto può succedere in un qualsiasi momento, gli incidenti avvengono, l’attrezzatura precipita. La gente abbatte i droni (non tutti la pensano come noi sul fatto che i droni siano fantastici). Non vorrete essere il pilota di quel drone che ferisce seriamente qualcuno, pertanto evitate a tutti i costi tale situazione.

2. Non volate sopra le case senza autorizzazione. Questo può essere un po’ complicato. Scatto molte foto residenziali, il che richiede di volare sopra le case per mostrare dall’aria l’immobile del cliente e la distanza approssimativa dalla spiaggia o dalla città. Vado sempre a bussare alla porta dei vicini, giusto per informarli che farò volare il drone e che non li sto spiando, sto soltanto scattando una foto per il mio cliente. Sento che le persone sono generalmente più amichevoli quando le avvicinate ed è sempre meglio che farsi abbattere il drone. Credo anche che un sorriso e dei pazzi capelli selvaggi aiutino.


Fare fotografia residenziale dal drone, offrire ancora una volta una nuova prospettiva per potenziali acquirenti immobiliari.

3. Non volate sopra i 400 piedi. Questo è il limite oltre il quale è molto facile imbattersi in aerei, ultraleggeri e alianti. Anche se non superate i 400 piedi e li avvistate, assicuratevi di poter SEMPRE vedere il vostro drone e tenetelo il più lontano possibile da questi velivoli.

4. Non volate sopra o vicino agli aeroporti. Penso che questo sia piuttosto ovvio.

5. Non disabilitate la modalità GPS. Quando la modalità GPS è spenta, le foto perdono la stabilizzazione.


Fotografare il tramonto sopra le foreste di Knysna.

6. Non abbiate solo una batteria. Le batterie dei droni non durano molto di più di 15-30 minuti; per evitare di andare di matto (come mi succede spesso) perché il tramonto è appena diventato più bello o le balene hanno iniziato a saltare, assicuratevi di avere una batteria extra.

Da fare:

1. Volate con il bel tempo. Sì, questo è un fattore chiave. Anche se il sole splende potrebbero esserci forti raffiche di vento: il vostro drone è leggero e combattere contro i venti durante l’atterraggio può diventare piuttosto interessante (fidatevi). Migliori saranno le condizioni meteo, più facile sarà volare.


L’alba attraverso la catena montuosa dell’Outeniqua. Sulla destra potete vedere il passo di Montagu sulla destra. Volare per le montagne può far perdere il segnale al drone, quindi in questi casi prestate attenzione.

2. Contatto visivo. Sicurezza fondamentale del drone, specialmente agli inizi della vostra carriera di pilotaggio. Questo assicura semplicemente che sappiate esattamente dove si trova il drone in qualsiasi momento e nel farlo evitate qualsiasi potenziale ostacolo.

3. Interferenza. Può essere causata da diversi elementi. L’acciaio sembra essere il problema più ingente in fase di avvio del drone, interferisce con la sua bussola magnetica. Credetemi, non è facile provare a pilotare un drone in giro per un cantiere senza sapere dove si sta andando. Anche il volo in zone di montagna può causare interferenze. Controllate sempre quali allarmi state ricevendo dal drone e, in caso di dubbi, riportatelo a casa.

4. DIVERTITEVI! Ogni volta che volo, vedo qualcosa di nuovo. L’alba e il tramonto non sono mai identici. La location nuziale non è mail la stessa. Ogni posto mi offre una nuova opportunità per affinare le mie capacità e fornire qualcosa di nuovo ai miei clienti.


La vista “dall’alto verso il basso” del drone genera quella che probabilmente è la mia angolazione preferita.

La mia attrezzatura:

Come menzionato sopra, ci sono molti droni in commercio e sceglierne uno che si adatti sia alle vostre necessità che al vostro budget è fondamentale. Un’altra cosa da considerare è la modalità di trasporto.

Ciò che assolutamente adoro del mio

zaino per fotocamera Pro Light 3N1-36 di Manfrotto
è il fatto che non solo posso trasportare il drone (con le batterie extra), ma anche la mia Nikon D750 e due altri obiettivi, il che mi dà l’opportunità di volare e scattare foto. Questo aspetto lo rende perfetto per escursioni e fotografia, dove ho il controllo totale della borsa (non mi piace che la gente la maneggi). Come con TUTTI i prodotti

Manfrotto
, i materiali e le finiture di alta qualità sono dello standard più elevato e tengono in considerazione non solo l’attrezzatura, ma anche il fotografo che la trasporta.

Drone:
Phantom 4 Advanced
Una batteria extra
Un telecomando
Fotocamera:
Nikon D750
Sigma 14 – 70 mm
Nikon 50 mm
Nikon 60 mm

In conclusione, sono impaziente di vedere dove arriverà in futuro la tecnologia dei droni; credo davvero che sia illimitata. Non mi dispiacerebbe se potessi ordinare un cappuccino doppio e farmelo consegnare da un drone. Le mie schede SD smettono di funzionare durante un matrimonio? Nessun problema: ne ordino una e mi viene consegnata. Questo è il futuro di queste bestioline. Ma, come ho scritto prima, rispettate le persone, rispettate i dintorni e divertitevi, volate e basta.


Quando l’alba sorge sull’oceano, il mio momento della giornata preferito.

Catturare ciò che sarebbe stata una fotografia (e una ripresa video) impossibile.

Un’altra “vista dall’alto verso il basso” delle pinete di Knysna.
Top