30.09.2014

Come scattare fotografie a lunga esposizione con l’iPhone

30.09.2014

Come scattare fotografie a lunga esposizione con l’iPhone

La velocità dell’otturatore è uno dei più importanti controlli creativi nell’ambito della fotografia tradizionale. Tenendo l’otturatore aperto più a lungo, è possibile realizzare bellissimi scatti a lunga esposizione, in cui tutti gli elementi in movimento risultano lievemente sbiaditi, dando vita a immagini dall’aspetto unico. In questo articolo vi spiegherò tutto quello che avete bisogno di sapere per realizzare questo tipo di fotografia con il vostro iPhone.

Passo 1: la giusta attrezzatura

Solitamente non mi piace portare con me molta attrezzatura fotografica, infatti, molto spesso, l’iPhone è sufficiente a scattare splendide fotografie. Nelle fotografie a lunga esposizione, però, è assolutamente necessario utilizzare un treppiede, in modo da stabilizzare l’iPhone.

Anche se quasi qualsiasi treppiede andrà bene, vorrete assicurarvi che sia stabile su terreni rocciosi e scivolosi visto che la maggior parte degli scatti sarà effettuata negli esterni.

Infine, un’ottima idea è quella di portare con voi gli auricolari bianchi della Apple, che si possono usare per scattare fotografie da remoto premendo i pulsanti del volume, in modo da ridurre il movimento della fotocamera, non essendo necessario toccare direttamente l’iPhone.

Passo 2: App Store

Purtroppo Apple non permette di controllare la velocità dell’otturatore dell’iPhone e nemmeno gli sviluppatori delle app possono controllare quanto a lungo l’otturatore resta aperto, quindi non è possibile scattare vere e proprie fotografie a lunga esposizione con questo dispositivo.

Alcuni sviluppatori, hanno però ideato alcuni metodi intelligenti per simulare l’effetto della fotografia a lunga esposizione combinando digitalmente più immagini. Tra le app create a questo scopo, la migliore è Slow Shutter Cam, attualmente in vendita a 0,99$ sull’App Store.

Prima di iniziare a scattare fotografie, prendetevi qualche minuto per capire al meglio le impostazioni di Slow Shutter Cam, che potrete visualizzare toccando l’icona del dispositivo. Assicuratevi di selezionare la qualità dell’immagine più alta (8MP o successive per iPhone) e abilitate il rilascio dell’otturatore con i pulsanti per regolare il volume. Se non potete usare i pulsanti degli auricolari per il rilascio dell’otturatore, è possibile impostare un timer automatico, in modo che la fotografia venga scattata dopo il vostro ultimo contatto con l’iPhone, riducendo così il movimento della fotocamera.

Passo 3: il luogo perfetto

Le cascate sono decisamente l’esempio più classico di soggetto di fotografie a lunga esposizione, per ottime ragioni. Se lasciate l’otturatore aperto per alcuni secondi, l’acqua che scroscia sembrerà un bellissimo corso d’acqua uniforme, qualcosa che non si può osservare nella vita reale.

Oltre alle cascate, è possibile scattare splendide fotografie a lunga esposizione ritraendo altri corsi d’acqua, l’importante è che questa scorra o formi onde. Altri potenziali soggetti per questo tipo di scatti sono automobili, treni e persino persone che camminano. Continuate a sperimentare, così scoprirete soggetti ideali che non vi sareste mai aspettati.

Passo 4: scattare fotografie a lunga esposizione

Dopo aver trovato il luogo ideale, aver montato il treppiede e inquadrato la composizione, è il momento di scattare la fotografia. Slow Shutter Cam mette a disposizione diverse modalità di cattura, che sono regolabili tramite l’icona otturatore sul lato sinistro del mirino.

Da qui avrete la possibilità di modificare la durata dell’esposizione dei vostri scatti. In modalità Capture potrete selezionare Motion Blur (Sfocatura di movimento), che è l’impostazione migliore per scattare fotografie in buone condizioni di luce. Il cursore Blur Strength (Intensità sfocatura) vi permetterà di stabilire quanto l’app renderà sfocate le parti della fotografia in movimento. A me piace utilizzare un’intensità media o alta nella maggior parte degli scatti.

Infine, dovrete regolare Capture Duration (durata cattura), a seconda principalmente dalla velocità a cui si muovono i vostri soggetti. Due secondi saranno sufficienti per rendere sfocata una cascata, ma ne serviranno almeno 15 per creare lo stesso effetto su un fiume che scorre lentamente.

Una volta completata la cattura, potrete rivedere il vostro lavoro e, se vi piace, salvare l’immagine. È fondamentale che proviate tutte le diverse opzioni di cattura offerte dall’app, in modo da trovare quella perfetta per ogni scatto.

Emil Pakarklis

Emil Pakarklis è un appassionato iPhoneografo e ha fondato iPhone Photography School, un blog che spiega come scattare fotografie migliori con l’iPhone. È possibile contattare Emil su InstagramFacebook e Twitter

Top
I nostri brand