29.01.2015

10 suggerimenti per scattare incredibili fotografie che abbiano come soggetto l’acqua con il vostro iPhone

29.01.2015

10 suggerimenti per scattare incredibili fotografie che abbiano come soggetto l’acqua con il vostro iPhone

Elaborata con VSCOcam con l'impostazione predefinita p2

L’acqua è ovunque! Fiumi, laghi, oceani, pozzanghere, pioggia… Potete trovare acqua da fotografare tutto attorno a voi!

L’acqua è uno dei soggetti più divertenti e soddisfacenti da ritrarre, poiché permette di ottenere risultati splendidi e inaspettati. In questo articolo vi svelerò 10 suggerimenti per scattare con il vostro iPhone incredibili fotografie che abbiano come soggetto l’acqua.

1. Usate il multiscatto per catturare gli schizzi

Se volete fotografare schizzi d’acqua, come quelli creati da onde che si infrangono o da automobili che passano sopra a delle pozzanghere, può essere difficile scattare al momento giusto. Di solito si finisce con il premere l’otturatore troppo presto o troppo tardi.

Elaborata con VSCOcam con l'impostazione predefinita c3

Utilizzando l’opzione multiscatto nell’app fotocamera, è possibile scattare una serie di istantanee in un lasso di tempo di alcuni secondi: potrete quindi controllare i risultati e scegliere l’immagine che cattura al meglio gli schizzi.

Per utilizzare la modalità multiscatto sul vostro iPhone, è sufficiente tenere premuto il pulsante dell’otturatore per tutto il tempo in cui desiderate scattare fotografie. Provate a prevedere quando si verificheranno gli schizzi e avviate la modalità multiscatto pochi secondi prima.

2. Usate la lunga esposizione per sfocare fiumi e cascate

Vi siete mai domandati come sia possibile realizzare quelle splendide fotografie di fiumi e cascate in cui l’acqua che si muove sembra liscia, senza increspature, e dona all’immagine un aspetto morbido e onirico?

Fotografia di acqua scattata con iPhone 04

È in realtà molto semplice scattare questo tipo di fotografie a lunga esposizione utilizzando l’app Slow Shutter Cam con l’iPhone. Prima di tutto, assicuratevi che il vostro telefono sia ben stabile su un treppiede, quindi impostate la velocità dell’otturatore su alcuni secondi e scattate la fotografia.

Il movimento dell’acqua durante la lunga esposizione risulterà morbidamente sfocato. È possibile che dobbiate sperimentare diverse impostazioni di lunga esposizione per ottenere un buon risultato.

3. Cercate i riflessi negli specchi d’acqua

L’acqua ferma ha una superficie simile a quella di uno specchio, perfetta per scattare fotografie di riflessi: le pozzanghere sono un’ottima risorsa in questo senso.

Elaborata con VSCOcam, con impostazione predefinita lv02

Mentre camminate per strada, cercate i riflessi più interessanti degli edifici nelle pozzanghere, oppure aspettate che qualcuno cammini o si sposti in bicicletta accanto ad esse, in modo che i soggetti si specchino nell’acqua. La spiaggia è un altro luogo ideale per scattare questo tipo di fotografie.

Quando desiderate immortalare riflessi nelle pozzanghere, otterrete i risultati migliori accovacciandovi e scattando da un’angolazione bassa: potreste anche provare a tenere il vostro iPhone a pochi centimetri dalla superficie dell’acqua.

4. Immortalate il riflesso del cielo

Se durante una sessione fotografica notate un cielo interessante, per esempio un bel tramonto dai colori caldi, oppure un cielo azzurro con delle soffici nuvole bianche, provate a immortalarne il riflesso nell’acqua.

Fotografia di acqua scattata con iPhone 10

Si ottengono i risultati migliori quando l’acqua è abbastanza ferma, come nei laghi, nelle pozzanghere o in fiumi che scorrono lentamente. Anche in questo caso, è meglio utilizzare un’angolazione bassa, in modo da inquadrare sia il cielo che il suo riflesso.

5. Sfruttate i riflessi per creare composizioni simmetriche

Un altro modo efficace per utilizzare i riflessi in acqua è quello di creare composizioni simmetriche. Le immagini simmetriche hanno un impatto visivo forte, che cattura l’attenzione dello spettatore.

Elaborata con VSCOcam con l'impostazione predefinita s2

Una volta trovato un riflesso che volete immortalare, accovacciatevi, in modo da scattare la fotografia da un’angolazione bassa, il che vi permetterà di inquadrare sia il soggetto che il suo riflesso.

Sperimentate posizionando diversamente il soggetto e il suo riflesso: per esempio potreste creare una perfetta simmetria centrale posizionandoli a distanza uguale sopra e sotto, oppure potreste utilizzare la regola dei terzi, inquadrando un terzo del soggetto e due terzi del suo riflesso, o viceversa.

6. Usate le linee guida quando fotografate fiumi

Quando fotografate paesaggi che contengono un fiume, dovreste comporre la scena in modo che questo tracci una linea guida attraverso l’immagine.

Fotografia di acqua scattata con iPhone 07

Le linee guida creano un elemento visivo molto potente, che attira lo sguardo dello spettatore nell’immagine, contribuendo a donare profondità ai paesaggi, poiché l’occhio seguirà il fiume dal primo piano della fotografia fino a perdersi in lontananza.

Le linee guida funzionano meglio quando iniziano in primo piano o da uno degli angoli inferiori dell’inquadratura e guidano lo sguardo in lontananza.

7. Scattate fotografie sotto la pioggia

Spesso preferiamo stare in casa quando piove, ma questo è uno dei momenti più interessanti in cui scattare fotografie.

Quando piove potete realizzare splendidi scatti delle gocce di pioggia che cadono e si infrangono a terra o su altre superfici. Il risultato è particolarmente suggestivo se splende il sole.

Fotografia di acqua scattata con iPhone 01

È anche il momento ideale per scattare interessanti fotografie di strada, infatti potrete vedere le persone comportarsi in modo diverso dal solito, per esempio correndo per le strade, cercando riparo negli androni o stringendosi l’un l’altra sotto gli ombrelli.

8. Fotografate superfici bagnate

Le superfici bagnate sono dei soggetti splendidi da fotografare, poiché hanno un aspetto completamente diverso rispetto a quando sono asciutte. Oltre ad avere un aspetto brillante e riflettente, le superfici bagnate hanno colori più profondi e una saturazione maggiore.

Fotografia di acqua scattata con iPhone 05

Perciò, se non vi piace scattare fotografie sotto la pioggia, avventuratevi all’aperto appena ha smesso di piovere e provate a immortalare le superfici bagnate che vi circondano!

9. Immortalate i raggi di sole attraverso gocce d’acqua

Se state fotografando l’acqua spumeggiante in una giornata soleggiata, potreste catturare i raggi di luce che brillano nelle goccioline che si sollevano in aria.

L’acqua luccicante darà vita al vostro scatto e catturerà l’attenzione dello spettatore. Questa tecnica funziona a meraviglia per immortalare cascate, in cui l’acqua si infrange sulle rocce, e fontane, in cui l’acqua viene proiettata in alto verso il cielo.

Fotografia di acqua scattata con iPhone 08

Potreste dover sperimentare diverse angolazioni di scatto: se la luce del sole colpisce l’acqua esattamente con la giusta angolazione, è persino possibile fotografare degli arcobaleni!

10. Fotografate persone che si divertono in acqua

L’acqua è un posto perfetto in cui divertirsi per le persone (e gli animali), perciò non dimenticate di immortalare la gioia provata dai vostri soggetti nello sguazzarvi dentro!

Fotografia di acqua scattata con iPhone 09

Emil Pakarklis

Emil Pakarklis è un fotografo appassionato di iPhone e il fondatore di iPhone Photography School, un blog che tratta di come scattare fotografie migliori utilizzando l’iPhone. Se volete migliorare la qualità delle fotografie che scattate con il vostro iPhone, visitate iPhoneography 101, una risorsa creata da Emil per chiunque desideri perfezionare i propri scatti.

Top
I nostri brand