02.03.2015

Migliorate le vostre fotografie scattate con iPhone grazie alla luce disponibile e alle fonti di luce simulata

02.03.2015

Migliorate le vostre fotografie scattate con iPhone grazie alla luce disponibile e alle fonti di luce simulata

Processata con l'app Cameramatic.

“La luce crea la fotografia. Abbracciatela. Ammiratela. Amatela. Ma soprattutto, imparate a conoscerla. Imparate a conoscerla profondamente, e avrete nelle mani la chiave della fotografia.” ~George Eastman

Conoscere la luce è infatti la chiave per realizzare scatti meravigliosi, quelli che mozzano il fiato in gola, sia che questi siano immortalati sfruttando la luce disponibile (chiamata luce ambientale), oppure una fonte di luce simulata, aggiunta durante il processo di post elaborazione.

Ecco una breve spiegazione delle diverse tipologie di luce

  • Il lasso di tempo in cui è disponibile la luce migliore per scattare fotografie è definito ‘ore d’oro’, che si colloca circa un’ora dopo l’alba e un’ora prima del tramonto. Questa luce, morbida e diffusa, dona tinte dorate a tutto ciò che illumina.
  • I tipi di luce sono: frontale, posteriore, laterale e superiore
  • La luce frontale illumina il soggetto morbidamente e uniformemente, mentre le ombre vengono proiettate dietro di esso, rendendola perfetta per i ritratti.

Tuttle_2_Riflessi_sull'_obbiettivo

  • Sfruttate l’illuminazione posteriore, in cui la luce arriva da dietro il soggetto, per creare un effetto abbagliante, quasi come se attorno al soggetto ci fosse un’aura. Questo tipo di luce consente di realizzare, con il vostro iPhone, sia splendide fotografie con riflessi sull’obbiettivo, sia bellissime silhouette.

Tuttle_3_Silhouette

 

  • L’illuminazione laterale produce gli effetti più intensi. La luce colpisce il soggetto e lo illumina nel punto di contatto, lasciando tutto il resto in ombra.
  • L’illuminazione dall’alto è perfetta quando il cielo è nuvoloso, mentre quando il sole è troppo forte, la luce risulta dura e proietta ombre sgradevoli sui volti.

App che simulano le fonti di luce 

Spesso aggiungo luce artificiale e diversi effetti di illuminazione ai miei scatti nella fase di post elaborazione. Quando desidero un effetto intenso, aggiungendo la luce a una singola area dell’immagine, lasciando tutto il resto in ombra (effetto chiaroscuro), uso l’app Noir Photo. Potete posizionare la fonte di luce dove desiderate, oltre ad aumentarne o diminuirne le dimensioni e l’intensità. Quest’app renderà l’immagine monocroma: potrete scegliere il classico bianco e nero, oppure altre tonalità (come seppia e verde, oppure diverse sfumature di blu).

Tuttle_4_Raggi

Se desiderate aggiungere a una fotografia un falso riflesso, bagliore o raggio di luce, provate le app Lensflare e/o Rays. Potete regolare la posizione, la dimensione e la forza degli effetti con entrambe queste app.

Diciamo che abbiate scattato una fotografia di uno splendido paesaggio, per gran parte occupata da cielo: potreste trasformarlo in un insieme di bande di colore applicando filtri vintage grazie all’app Mextures, magari utilizzando il suo set di filtri ‘Landscape Enhance’ (Migliora il paesaggio).

Tuttle_5_Esclusione_metodo_di_fusione

Le app che offrono metodi di fusione (come Mextures), possono trasformare la luce originale presente nei vostri scatti. Il metodo di fusione Exclusion vi permette di realizzare effetti luminosi perfetti per le immagini in bianco e nero (come potete vedere nell’esempio qui sopra).

Ecco, in breve, le app per simulare la luce che considero indispensabili

Lensflare (tutti i tipi di effetti ottici luminosi)

Rays (effetti realistici di raggi di luce)

Noir Photo (illuminazione con effetti intensi)

Element FX Pro (grafica e illuminazione interessanti)

Mextures (splendida selezione di filtri per la luce graduati)

The Lighting App (luci preimpostate completamente personalizzabili)

Combinate diverse tecniche per realizzare dei capolavori

Questo è l’ultimo dei miei quattro articoli relativi alla tecnica fotografica che ho redatto per Manfrotto. Vi consiglio di combinare diverse delle tecniche di cui vi ho parlato in questi post per ottenere i migliori risultati: in questo modo creerete dei capolavori di cui sarete orgogliosi. Potreste, ad esempio, aggiungere una fonte di luce simulata con l’app Lensflare, quindi applicare delle texture con l’app Mexture. Le possibilità sono infinite!

Susan Tuttle

Susan Tuttle è un’iPhoneografa e fotografa che utilizza DSLR, vincitrice di diversi premi, proveniente dal Maine, USA. È autrice di tre libri di istruzioni (pubblicati sia negli Stati Uniti che all’estero da F+W Media, North Light Books) sul tema dell’arte digitale, dell’uso di Photoshop, della fotografia mobile e di quella con fotocamere DSLR e dell’arte multimediale. Il suo quarto libro Art of Everyday Photography: Move Toward Manual and Make Creative Photos (riguardo la fotografia con DSLR e quella con dispositivi mobili) è stata recentemente pubblicata da North Light Books, diventando un best-seller nella sua categoria su Amazon.

Attualmente Susan insegna in due corsi di fotografia online: The Art of iPhoneography Self-Portraiture e Co-Lab: Paint, Paper and iPhoneography Magic (in collaborazione con l’autrice di best-seller e artista multimediale Alena Hennessy). Offre uno sconto del 50% sul suo corso per autoritratti unicamente per i lettori di Manfrotto. Maggiori informazioni disponibili su http://iPhoneArtistryCourse.com/ Susan è attualmente il consulente tecnico per la rivista Somerset Digital Studio. Potete vedere altri suoi lavori e visitare il suo blog sul suo sito web: SusanTuttlePhotography.com, Instagram: susantuttle e Facebook: https://www.facebook.com/susan.tuttle.144

Top
I nostri brand