09.06.2015

RICERCA SUL TERRITORIO – TEST KIT KLYP+ PER IPHONE 6 e 6Plus

09.06.2015

RICERCA SUL TERRITORIO – TEST KIT KLYP+ PER IPHONE 6 e 6Plus

Da sempre l’utilizzo della fotocamera a corredo di uno smartphone è sinonimo di “fotografia ludica”, senza sapere che invece, mentre veniva bistrattata, cresceva e si riproduceva, invadendo anche il mondo della fotografia professionale.

Esempi lampanti sono l’ingresso in Magnum di fotografi che utilizzano solamente lo smartphone come mezzo di acquisizione immagini, oppure l’ingresso prepotente di immagini realizzate con smartphone in concorsi fotografici di pregio mondiale come il WorldPressPhoto, il Sony World Photography Award ed altri.

Non solo, anche marchi di attrezzature fotografiche hanno iniziato a sviluppare gadget e supporti per aiutare chi fruisce della fotocamera di smartphone per uso ludico ma anche per uso professionale.
Uno di questi è Manfrotto, che tra le varie attrezzature professionali ha creato una custodia ed una serie di lenti aggiuntive per rendere stabile lo smartphone e rendere possibile così realizzare immagini migliori, partendo già dalla ottima base dell’iPhone.

Incuriosito da questa tematica ho cominciato a sviluppare progetti di ricerca sul territorio realizzati interamente con la fotocamera del mio iPhone 5, continuando oggi con iPhone 6.

Questo è sicuramente uno dei motivi principali per cui ne faccio un assiduo e costante uso, non solo per interventi social, ma anche per veri e propri progetti fotografici.
Cercare di superare il limite tecnico dello smartphone era per me fondamentale. Manfrotto (che già con i modelli iPhone precedenti aveva creato prodotti simili) in questo caso mi ha dato una notevole mano in tal senso.

Manfrotto_Test-1

Il kit che mi è stato fornito per il test (e che poi continuato ad usare) è composto da:

Custodia Protettiva Nera
Luce Led
Lente WildeAngle
Lente Tele 3X
Lente Polarizzatore

Gli articoli che ho testato sono reperibili nei negozi di articoli fotografici e che trattano il brand Manfrotto oppure direttamente sullo shop online di Manfrotto a questo indirizzo web.

Poter disporre di un grandangolo e di un medio teleobeittivo  per riprendere senza intervenire sul software dell’iPhone 6 mi ha aiutato sensibilmente nella stesura del mio progetto di ricerca sul territorio.

Manfrotto_Test_Pic-1

Manfrotto_Test_Pic-2

Le lenti sono in vetro e la struttura del corpo è in metallo. Questo fa si che le stesse siano molto solide e di qualità elevata.

I tappi di chiusura sono fatti in modo che la chiusura sia di buona tenuta e nel momento di utilizzo di facile rimozione (tappi anteriori e posteriori sono in gomma, ad incastro).

Attaccare poi l’iPhone al treppiedi (che ho oramai da anni ed è un mio inseparabile compagno: Manfrotto 190XProB) mediante l’adattatore fornito insieme alla luce led mi permette di avere una stabilità nelle immagini nettamente superiore.
Si può anche utilizzare la leva a scorrimento con filettatura fornita nella custodia, anche se è molto più valida se utilizzata come cavalletto d’emergenza per angolare l’iPhone.

Manfrotto_Test-2

La custodia è molto solida e permette di attaccare e staccare lo smartphone molto rapidamente dal cavalletto, mentre la filettatura dove vengono avvitate le ottiche, se pur con i filetti in plastica è molto valida e pur sostituendo spesso le ottiche non ho avuto nessun segno di cedimento.

Manfrotto_Test-3

I vetri delle ottiche sono molto validi e non fanno perdere qualità alle immagini, anzi, ne aumentano la qualità, sensibilmente percepibile in postproduzione.
Sul mercato ci sono molte ottiche aggiuntive per smartphone, ma i sistemi di ancoraggio e la qualità dei vetri (di quelle che ho provato) non mi hanno mai soddisfatto.

Nello specifico…

Il grandangolo, tende a creare barilottatura per una questione ottico/fisica, ma le linee sono recuperabili senza perdita di risoluzione già con applicazioni reperibili sull’App Store di Apple (normalmente utilizzo Photoshop Touch).

Manfrotto_Test_Pic-5

L’angolo (virtuale) arriva fino a 130° (quindi paragonabile ad un 15mm su 35mm equivalente) decisamente più ampio della lente normale dell’iPhone che virtualmente è un 35mm.

Per quanto riguarda il Tele x3 invece l’angolo si stringe notevolmente arrivando a 38° (sempre virtuale), quindi ci troviamo tra gli 80mm e gli 85mm, l’ottica perfetta per il ritratto o per avere elementi ripresi non distorti. Significa praticamente raggiungere la focale che normalmente si avrebbe con lo zoom digitale dell’applicazione dell’iPhone, ma senza la perdita di risoluzione dello zoom.

Manfrotto_Test_Pic-8

Il filtro polarizzatore per riprese di landscape riduce notevolmente i riflessi ed aumenta il contrasto, tenendo una elevata luminosità (ottimo in zone molto aperte e non cittadine – montagna, aperta campagna, tramonti, albe o comunque situazioni dove la luce non è lineare).

La fonte di luce led SMT, composta da 3 led, ha una fonte di luce totale di 225 lumens (quindi equiparabile a una fonte di 60W) ed ha una batteria interna che si carica facilmente con un adattatore USB (fornito nel kit) ed ha un’autonomia dichiarata di 35 min, anche se attivandola quando necessario, ho avuto un calcolo approssimati di 45 min di autonomia totale.

Manfrotto_Test-4

Ma la caratteristica che più mi ha colpito è la possibilità di regolare i 3 led con 3 diverse impostazioni di potenza (ovviamente da impostare in base alle esigenze di luminosità), schiacciando il pulsante di accensione più volte.

In conclusione…

Il risultato ottenuto durante le riprese (dove non mi sono soffermato nella ricerca di qualità del prodotto, ma nella ricerca dei contenuti delle immagini) è veramente sorprendente.

Mi piace tenere il formato social delle immagini, anche se la ripresa dello smartphone standard è in 3:2, per questo inserisco sempre un passepartout bianco, simulando un formato quadrato che si presta anche alla visione dei contenuti. Le lenti aggiuntive non fanno perdere di risoluzione quando si va ad inserire la cornice aggiuntiva (come invece succede a volte in condizioni di scarsa luminosità, con i file prodotti con la lente originale).

Manfrotto_Test_Pic-12

Manfrotto_Test_Pic-16

Ci si può divertire con l’iPhone facendo riprese divertenti, sfruttarlo per fare reportage dei propri viaggi senza avere il peso di una fotocamera (magari per un week end in qualche Capitale Europea) e sfruttare per altre cose lo spazio del bagaglio, ma ci si possono fare anche lavori professionali, vista la mole di applicazioni professionali per immagini che si trovano sullo Store di Apple, facendosi aiutare dal Kit Manfrotto.

Manfrotto_Test_Pic-10

Normalmente utilizzo Photoshop Touch che mi permette di sfruttare anche il Cloud di Adobe e quindi avere un’archiviazione che non va ad interferire con la capacità dell’iPhone.

Angelo Ferrillo

Sito: www.angeloferrillo.comwww.ferrilloshots.it
Facebook: www.facebook.com/AngeloFerrilloPhotography
Instragam: https://instagram.com/pherrillo/
Twitter: https://twitter.com/angeloferrillo
Linkedin: https://www.linkedin.com/in/angeloferrillo
WordPress: https://angeloferrillo.wordpress.com/

Top
I nostri brand