08.09.2015

Cicloturismo e fotografia: le basi

08.09.2015

Cicloturismo e fotografia: le basi

Il viaggio in bici è una vera avventura: aprire una mappa, sognare un itinerario che poi verrà puntualmente stravolto, preparare l’equipaggiamento, caricare le borse e partire a due ruote verso l’ignoto con il sorriso sulle labbra e la leggerezza nel cuore. Ogni esperienza di cicloturismo regala emozioni indescrivibili che una volta tornati a casa, oltre che con i ricordi, potremo rivivere anche attraverso le fotografie.

cicloturismo-fotografia-1

In bici cosa mi porto?

Reflex, compatta, smartphone, ogni cicloviaggiatore deciderà quale attrezzatura portare con sè in viaggio in base allo stile che predilige. Si può pedalare per il mondo trasportando una macchina fotografica reflex dotata di grandangolo, fisheye e teleobiettivo ma questa attrezzatura influirà non poco sul peso totale del bagaglio da trasportare. Si può viaggiare leggeri più che mai portando esclusivamente una compatta conservata in una tasca impermeabile, al riparo da pioggia e sole. Si può decidere di partire anche senza attrezzature specifiche per la fotografia affidandosi esclusivamente al proprio cellulare.

Qualunque scelta farete ricordate che esistono borse da bici specifiche per il trasporto dell’attrezzatura fotografica che potrete fissare al manubrio quando pedalate e che potrete indossare a tracolla durante le pause e visite, per avere il vostro mezzo sempre a portata di mano. Ne esistono di diverse dimensioni, peso e ingombro proprio come nel caso degli zaini, nati con lo scopo di trasportare sulle spalle attrezzatura fotografica in viaggio.

cicloturismo-fotografia-2

Un’alternativa valida per risparmiare peso ed ingombro senza perdere troppa qualità è l’utilizzo di un’action cam con relativi supporti per il manubrio o il casco da bici utili per variare le inquadrature. Un accessorio particolarmente utile da abbinare alla action cam è l’asta con la quale potrete realizzare suggestivi autoscatti in movimento.

Un buon treppiedi da viaggio leggero e poco ingombrante come quelli della serie Compact sarà indispensabile per realizzare fotografie nelle ore più buie, eseguendo lunghe esposizioni (non dimenticate a casa lo scatto remoto) che vi regaleranno scatti diversi ed insoliti!

Soggetti: diversificare e dare spazio alla fantasia

cicloturismo-fotografia-3

Quando si vuole realizzare un reportage di viaggio in bicicletta bisogna prestare attenzione ai soggetti delle foto. Immagini di cicloviaggiatori in sella, di biciclette appoggiate al muro, di cavalli d’acciaio adagiati in mezzo alla strada vanno alternati a scatti di scorci caratteristici, di panorami, di persone che ispirano il vostro estro creativo, di animali, di particolari che raccontino la vostra avventura a chi vedrà le immagini una volta tornati a casa.

Un viaggiatore a due ruote desta sempre curiosità ed empatia quando attraversa villaggi sperduti: approfittatene per scambiare due chiacchiere con gli anziani del paese, giocare con i bimbi e confrontarvi con le persone. Così facendo guadagnerete la loro fiducia e vedrete che si lasceranno fotografare con piacere regalandovi pose ed espressioni che arricchiranno il corredo fotografico del viaggio (un’ottica ideale per realizzare ritratti è quella con focali attorno ai 50 mm).
Se viaggiate con teleobiettivo (e obiettivo macro per le riprese a insetti o dettagli ) dedicate un po’ di tempo anche al birdwatching, soprattutto se state viaggiando in paesi tropicali dove la biodiversità è variegata.

Se amate i grandi spazi, le foreste incontaminate e i paesaggi naturalistici, visitate qualche parco nazionale: non dovete pedalare tutto il giorno, potete parcheggiare il vostro mezzo all’ingresso della riserva e lasciarvi trasportare dalle bellezze della Natura.

cicloturismo-fotografia-4

Cicloturismo e fotografia

I momenti della giornata ottimali per scattare fotografie di buona qualità sono essenzialmente due: l’alba e il tramonto, quando la luce è calda e radente.
In bicicletta a volte capita di non poter dedicare il giusto tempo allo studio ed alla realizzazione degli scatti, perché la meta finale di tappa è ancora lontana e non si può perdere tempo oppure perché la stanchezza prende il sopravvento e così si finisce con il dover rinunciare ad assaporare il tramonto con la macchina fotografica al collo.

Dopo giornate particolarmente impegnative in viaggio inoltre, non avrete probabilmente voglia di alzarvi prima dell’alba per preparare l’attrezzatura fotografica e scattare fotografie…

cicloturismo-fotografia-5

Bisogna ammetterlo: fotografia e cicloturismo non sempre vanno nella stessa direzione, ma per fortuna esiste anche il rovescio della medaglia.
Spesso infatti un cicloviaggiatore si sposta con tenda al seguito ed è disposto a sacrificare la comodità di un letto per un luogo incantevole difficilmente raggiungibile in auto, un luogo dove realizzare ottimi scatti con la luce perfetta.

Ricavare il tempo da dedicare alla fotografia e scattare fotografie di qualità non è sempre facile per un cicloturista ma con un po’ di sacrificio i risultati potranno essere ottimi e non vi pentirete di aver portato con voi un peso maggiore.

cicloturismo-fotografia-6

Leo e Vero

Leo e Vero sono due instancabili viaggiatori, che amano scoprire il mondo in bicicletta. Dopo dieci mesi passati a pedalare attraverso il Sudest Asiatico, hanno fatto ritorno in Italia, ma dedicano ancora ogni loro momento libero al ciclismo, ai viaggi e alla fotografia. Hanno viaggiato in lungo e in largo ma sono convinti che il viaggio migliore sia quello ancora da iniziare… “Perché viaggiare è ricordare il passato, vivere il presente e sognare il futuro.”

Blog: www.lifeintravel.it
FB: www.facebook.com/lifeintravelita
Twitter: @viaggioinbici @lifeintravelita
Instagram: @viaggioinbici @lifeintravelita
G+: plus.google.com/+LifeintravelIt
Youtube: https://www.youtube.com/user/Leobici

Top
I nostri brand