29.02.2016

Il pannello LED Lykos Daylight – Esperienza di una food blogger

29.02.2016

Il pannello LED Lykos Daylight – Esperienza di una food blogger

Manfrotto-1

Fino a qualche settimana fa non avrei mai creduto possibile che questa foto fosse stata scattata in una sera d’inverno, nel buio più assoluto, all’interno della mia cucina. Soprattutto non avrei mai pensato che proprio io sarei stata in grado di farlo.

Ho iniziato a fotografare cibo quando ho deciso di aprire il mio food blog, Juls’ Kitchen, senza alcuna preparazione tecnica. All’inizio scattavo foto solo per documentare la ricetta finita, senza alcuna pretesa. Lo facevo anche in cucina di sera, con la luce gialla di un neon. Il cibo risultava tutt’altro che appetibile.

Poi ho capito che quello che faceva per me era la luce naturale, inseguita di stanza in stanza, di finestra in finestra. Me ne sono innamorata, ho imparato a controllarla con diffusori e pannelli riflettenti, a inventarla, quasi, nel tardo pomeriggio, con un buon cavalletto e una lunga esposizione.

Ma una volta che scendeva la sera, i giochi erano finiti.

Poi ho provato il pannello LED Lykos Daylight. Come dice il suo nome, riesce a ricreare la luce diurna grazie alla potenza dei suoi LED. Un sogno per un’amante della luce del giorno come me.

Con l’aumentare dei lavori e la sovrapposizione delle consegne, mi sono trovata a dover finire un servizio fotografico di sera. Il pannello LED Lykos è stato provvidenziale.

Manfrotto-2

Il tema del servizio era una colazione domenicale, calma e rilassata. Servivano fiumi di luce naturale per diffondere quel senso di spossatezza piacevole che ci prende la domenica mattina di fronte a un caffè e una fetta di porridge al forno. La resa è naturale, i colori precisi.

Dopo qualche prova ho capito cosa funzionava per me. Innanzi tutto è comodo utilizzare il pannello LED con un treppiede: è leggerissimo e maneggevole, ma così facendo lascia le mani libere per poter allestire il set e scattare, se non abbiamo un aiuto. Può essere usato con alimentazione, ma sempre in ottica di praticità è meglio approfittare di una batteria, se possibile. Nel mio caso, la resa migliore l’ho ottenuta posizionandolo ad almeno un metro dal set e dal soggetto che vogliamo fotografare, usando anche un pannello riflettore per ammorbidire la luce.

Manfrotto-3

Questa foto è scattata con il solo aiuto del pannello LED Lykos Daylight, senza pannello riflettente. Si nota come il contrasto di luce sia troppo netto, quasi graffiante.

Manfrotto-4

Qui entra in campo un pannello diffusore, che ammorbidisce la luce e crea già una sensazione da domenica mattina.

Manfrotto-5

Qui al pannello diffusore si aggiunge anche un pannello riflettente che ammorbidisce le ombre create dalla luce. Avrei considerato questo risultato ottimale anche con la luce del giorno: i colori sono precisi, le texture della stoffa e del porridge emergono bene, dando naturalezza alla foto.

Manfrotto-6

 

Altro momento in cui il pannello LED Lykos è risultato utile è stato quando ho dovuto scattare una foto sui fuochi della cucina. Anche nel caso delle video ricette, quello è il momento più complesso: diamo le spalle alla luce e immediatamente si crea una zona d’ombra proprio dove dovremmo avere più visibilità, tra pentole e padelle. Questo problema si verifica anche quando la cucina è invasa dalla luce naturale, e proprio per questo ho sempre evitato foto passo passo sui fuochi.

Manfrotto-7

Posizionando il pannello LED Lykos sulla sinistra con un diffusore e un pannello riflettente sulla destra, questo è il risultato. Mi sono innamorata di questa luce, e credo che le mie foto su fornelli adesso saranno molto più frequenti.

Rimango un’amante della luce naturale e per quello che posso continuerò a scattare foto durante il giorno, ma il pannello LED Lykos si è rivelato un alleato prezioso, versatile e facile da usare, anche per chi, come me, è alle prime armi con la luce artificiale.

Manfrotto-8

Il pannello LED Lykos si è rivelato utile anche nel caso di una foto per Instagram. Vista la sua versatilità, d’ora in poi lo userò anche quando voglio scattare una foto al volo da caricare su Instagram, dove ho sempre evitato foto serali per quelle tonalità gialle di luce artificiale che tanto non sopporto.

PRODOTTO RECENSITO: Pannello LED Lycos Daylight

Giulia Scarpaleggia

Giulia Scarpaleggia, insegnante di corsi di cucina toscana per turisti, food blogger, food writer e food photographer toscana, 34 anni, di Colle Val d’Elsa (Siena).
Ho aperto il mio blog nel febbraio 2009. A Gennaio 2012 ho iniziato a lavorare a tempo pieno come food blogger e insegnante di corsi di cucina.
A dicembre 2012 è uscito il mio libro I love Toscana, Food Editore, in Italiano e in Inglese.
A settembre 2013 ho vinto il Macchianera Food Award come miglior foodblogger italiana.
A settembre 2014 è uscito il mio secondo libro Cucina da chef con ingredienti low cost, BUR. Nel 2015 è uscito il mio terzo libro, Cucina Naturale. Frutta, edito da Gribaudo. Sto lavorando al mio quarto libro di cucina.

Blog: www.julskitchen.com
Twitter: @JulsKitchen
Facebook: Juls’ Kitchen
Pinterest: Juls’ Kitchen
Instagram: JulsKitchen

Top
I nostri brand