09.05.2016

Fotografia mobile avanzata con TwistGrip

09.05.2016

Fotografia mobile avanzata con TwistGrip

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

La fotografia con lo smartphone permette di raggiungere gli stessi risultati delle macchine digitali compatte grazie alla qualità sempre più avanzata delle ottiche e alla versatilità delle app di scatto e di editing.

Ci sono però dei limiti legati alla compattezza e al formato del device: la potenza dei flash incorporati è limitata e quando i tempi di esposizione si allungano è difficile evitare che le foto siano mosse scattando a mano libera.

TwistGrip è stato disegnato per permettere a tutti gli appassionati di fotografia mobile di fare un passo in più, collegando una potente luce led o stabilizzando lo smartphone su un cavalletto per ottenere lunghe esposizioni.

 

Il prodotto

TwistGrip è un adattatore compatto e tascabile che permette di collegare qualunque smartphone fino alla dimensione di un iPhone 6Splus.

È di fatto un morsetto regolabile con un attacco a vite standard da ¼” per cavalletto e un attacco “cold-shoe” per flash/lampade.

Si presenta con il raffinato design a cui ci ha abituati Manfrotto e con una finitura elegante su una meccanica robusta e durevole di alluminio; l’approccio a morsetto ha il vantaggio di non legarlo a modelli specifici di smartphone (non dovrete cambiarlo quando uscirà l’iPhone 7) e di non richiedere la rimozione di un eventuale custodia dello smartphone.

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

Quando piegato TwistGrip è tascabile e riflette la mobilità di chi usa uno smartphone per fotografare; i due snodi sono robusti e il morsetto fissa in modo stabile ma delicato lo smartphone grazie alle guarnizioni di gomma.

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

L’attacco permette di montare il TwistGrip su qualunque cavalletto, ma PIXI Evo per dimensioni e flessibilità riflette bene lo spirito di mobilità e portabilità amato dai “mobile photographers”;  lo snodo della testa permette di scattare sia in orientamento “landscape” che “portrait”.

L’attacco “cold shoe” permette di innestare una luce led come in questo caso Lumimuse 6 che con la sua luce naturale può aiutare a scattare al meglio still life, ritratti o foto in interni.

 

TwistGrip in azione

Foto 4

Foto 5

Adesso che abbiamo TwistGrip e un cavalletto, cosa possiamo spingerci a fare con il nostro smartphone ?

Sicuramente il primo campo d’impiego sono gli scatti a lunga esposizione quando la luce ambiente non è sufficiente, come in queste foto dalle cripte di un cimitero (scattate con iPhone 6, TwistGrip, Pixi Evo, app ProCamera per lo scatto, Snapseed per postprocessing).

Foto 6

Foto 7

Le lunghe esposizioni non sono soltanto un modo di supplire alla mancanza di luce, possono permettere di raggiungere effetti creativi come in queste foto street in cui ho catturato il dinamismo della folla (scattate con iPhone 6, TwistGrip, Pixi Evo, app Slow Shutter Cam a 1”, Snapseed per postprocessing).

Foto 8

Quando le condizioni di luce sono poco uniformi è efficace l’utilizzo di app di scatto in modalità HDR (High Dynamic Range); la fotografia HDR si ottiene facendo più scatti (di solito due o tre) con differenti esposizioni (da sottoesposta a sovraesposta) e poi ricavandone una foto unica con l’esposizione ideale in tutte le zone dell’immagine. Tutto questo viene fatto dall’app, ma è fondamentale che durante gli scatti l’obiettivo non venga mosso, e per questo TwistGrip e Pixi Evo sono l’ideale (scattata con iPhone 6, TwistGrip, Pixi Evo, app Pro HDR X).

 

Conclusioni

La mia prova su strada di TwistGrip è stata molto soddisfacente, la stabilità e la “tascabilità” lo pongono un gradino al di sopra dei prodotti di questo tipo sul mercato; lo stile e la robustezza che ci aspettiamo sempre da Manfrotto non tradiscono.

TwistGrip, insieme a Pixi Evo e a Lumimuse 6 e al vostro SmartPhone costituisce un kit di fotografia avanzata versatile e portabile.

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

Qualche consiglio per trarre il meglio da TwistGrip:

  • Una volta montato lo smartphone su Pixi Evo provate a scattare da prospettive inconsuete (livello terreno, in cima a un armadio, verso il soffitto da terra…)
  • Quando scattate lunghe esposizioni sperimentate con diversi tempi di esposizione e scattate molte foto: la casualità è parte di questo tipo di fotografia.
  • Le gambe regolabili di Pixi Evo permettono di stabilizzarlo anche su superfici che non sono piane quindi siate creativi nel trovare punti d’appoggio per le vostre foto.

 

PRODOTTI UTILIZZATI: Manfrotto TwistGripManfrotto PIXI Evo, Manfrotto Lumimuse 6

Davide Capponi

Davide Capponi Davide Capponi è un manager prestato alla fotografia mobile e appassionato di postprocessing; le sue opere sono state esposte in Italia e all’estero, e pubblicate su quotidiani e periodici italiani. È membro fondatore del New Era Museum. Potete mettervi in contatto con Davide sul suo blog, su Instagram, su Facebook  e su Twitter.

Top
I nostri brand