Elaine Li Fireworks Article

02.03.2018

Come fotografare i fuochi d’artificio: 5 regole d’oro

written by:
Elaine Li

02.03.2018

Come fotografare i fuochi d’artificio: 5 regole d’oro

  1. Trovate il luogo migliore per immortalare i fuochi d’artificio.

I fuochi d’artificio attirano sempre grandi folle, perciò assicuratevi di arrivare presto per sistemare la vostra attrezzatura. Io cerco di trovare dei luoghi in cui è possibile ottenere una varietà di scatti e dove le foto vengono bene sia a distanza ravvicinata che in lontananza. Magari potreste inserire nella composizione un oggetto o la folla in primo piano, o usare un teleobiettivo e comprimere la profondità in modo che si adatti di più al fotogramma.

  1. Montate il vostro treppiede

Dopo esservi sistemati in un punto, montate il treppiede e appendete la borsa sul gancio al di sotto di esso, oppure posizionate alcune borse pesanti intorno alle gambe del treppiede per evitare possibili urti che renderebbero le foto sfocate, poiché in tal caso sarebbe davvero frustrante.

Articolo sui fuochi d'artificio di Elaine Li

  1. Impostate un timer o utilizzate un pulsante di scatto a distanza

Le foto notturne vengono meglio quando si imposta la sensibilità ISO su un valore basso in modo da eliminare il rumore. Quando la sensibilità ISO è bassa, in genere si utilizza un’esposizione lunga per far entrare abbastanza luce nella fotocamera. Mentre l’obiettivo sta catturando lo scatto, è molto importante assicurarsi che non ci siano movimenti. Non solo l’uso del treppiedi è obbligatorio, ma dovreste anche utilizzare un timer o un pulsante di scatto a distanza. Se non si utilizza un timer o un pulsante di scatto a distanza, premendo il pulsante di scatto manualmente, la fotocamera potrebbe muoversi leggermente. Io uso anche la messa a fuoco manuale, perché alcune fotocamere di notte presentano difficoltà di focalizzazione. Con il comando manuale, si ha un controllo migliore sullo scatto o il risultato finale.

  1. Testate le impostazioni nei primi secondi dello spettacolo pirotecnico. Assicuratevi che l’esposizione non sia eccessiva

Per fotografare i fuochi d’artificio la preparazione è fondamentale, poiché la durata degli spettacoli da un punto di vista temporale è spesso piuttosto breve. Accertatevi che tutte le impostazioni siano giuste ed eseguite un numero sufficiente di prove prima che inizi lo spettacolo. Una cosa da tener presente è che durante gli scatti di prova, il cielo tende a essere più scuro. Ma una volta iniziati i fuochi d’artificio, il cielo si illuminerà e le vostre foto potrebbero risultare sovraesposte. Pertanto i primi secondi dello spettacolo pirotecnico sono essenziali per realizzare scatti perfetti. Cercate di impiegare i secondi iniziali per scoprire le impostazioni migliori e poi attenetevi alle stesse per il resto dello spettacolo.

Articolo sui fuochi d'artificio di Elaine Li

  1. Data la minore presenza di fumo, i primi minuti sono quelli più importanti.

Sebbene i primi secondi rappresentano il momento migliore per giocherellare con le impostazioni e trovare quella giusta, rappresentano anche il momento più favorevole per immortalare i fuochi d’artificio, perché c’è meno fumo. Nella mia esperienza con le foto dei fuochi d’artificio di Hong Kong, il fumo tende a restare intrappolato nel porto creando questa sovrapposizione sfocata sui fuochi d’artificio. A volte appare interessante, ma la maggior parte di esse aggiunge solo uno strato grigio di “foschia”, che può rivelarsi fastidioso da eliminare in fase di editing. Quindi per assicuravi scatti chiari e nitidi, approfittate dei primi minuti dello spettacolo pirotecnico, quando il cielo è ancora limpido. Di seguito è visibile uno scatto effettuato verso la fine dei fuochi d’artificio, in cui il fumo è piuttosto evidente.

Articolo sui fuochi d'artificio di Elaine Li

Mi auguro che i miei consigli su come immortalare i fuochi d’artificio siano risultati utili. Continuate a seguirmi su Instagram:

www.instagram.com/lielaine
!

Top
I nostri brand